Osterie

Mag 19, 2023 | luoghi

Nell’antichità le persone si trovavano a mangiare e a bere vino nelle osterie o nelle trattorie siccome erano dei luoghi molto accoglienti e confortanti.

In Ossola le osterie erano sempre controllate dalle autorità siccome non potevano rimanere aperte fin dopo il tramonto e di notte la vendita di alcool era proibita per riuscire ad evitare eventuali danni come ferimenti o risse.

Per poter regolamentare i pagamenti e l’apertura di questi luoghi si sono creati gli Statuti della Corte di Mattarella poiché dicevano che non si poteva uscire dall’osteria senza aver pagato e che i forestieri non potevano aprire nessun tipo di locale.

in questi Statuti c’era anche la regola che specificava che gli osti dovevano fare un giuramento in cui si affermava che ci si prendeva la responsabilità di qualsiasi cosa accadesse all’interno del locale siccome spesso ci si nascondevano individui poco raccomandabili.

A Carale, frazione di Masera, durante la messa l’osteria doveva rimanere chiusa e la domenica la vendita di vino era consentita solamente ai forestieri.

Attualmente a Domodossola le osterie e le trattorie sono ancora molto presenti come, ad esempio, l’osteria Malatesta o la trattoria da Sciolla.

Seguici sui nostri canali social:

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO! ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWLETTER!

…o acquista sul nostro shop

Share This